Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca Accedi
Senza titolo-10
13 gennaio 2020 Sicilia Formazione

Erasmus "An adaptive approach to teaching hospitalized young people "

Dal 6 al 10 maggio 2019 il team della scuola secondaria di II grado in Ospedale di Palermo ha ospitato il gruppo di 12 docenti e 1 dirigente scolastico provenienti da scuole in ospedale inglesi (Newcastle Bridges School), belghe (Ecole Escale secondaire 2) e polacche ( Zespol Szkol) con la finalità di svolgere attività di job-shadowing e condividere riflessioni sulle pratiche educative comuni e su quelle tipiche di ciascuna realtà scolastico-ospedaliera. L'obiettivo è di conoscere l’organizzazione delle strutture partner, per meglio comprendere i loro legami con l’equipe medica, osservare le metodologie pedagogiche e le strategie di rientro degli alunni a scuola dopo l’esperienza ospedaliera.
Per garantire il raggiungimento di questi obiettivi sono stati organizzati incontri specifici per i seguenti presidi ospedalieri: Civico, Di Cristina. Il presidio ospedaliero di Villa Sofia- Cervello, presso il quale la sezione di scuola in ospedale è attiva, è stato escluso dal segmento progettuale appena concluso per difficoltà organizzative.
A questi meeting hanno partecipato sia rappresentanti della direzione sanitaria e amministrativa delle due aziende ospedaliere, che referenti dei vari ordini e gradi della scuola in ospedale. Inoltre, a seguito di tali incontri sono state svolte approfondite visite ad alcuni reparti in cui il numero degli alunni degenti è più significativo e il job-shadowing ha coinvolto tutti gli insegnanti operativi in tali reparti e di ogni ordine scolastico.
Al termine di ciascuna sessione di job-shadowing si sono condivise riflessioni su modalità organizzative, modulistica, uso delle tecnologie e, soprattutto, si sono approfondite le tematiche relative all’istruzione domiciliare e all’inclusione scolastica.
Una sessione di lavoro, infine, è stata dedicata alla visita del liceo Benedetto Croce, durante la quale i colleghi europei, accolti dal Dirigente Scolastico e dal suo staff, hanno avuto l’opportunità di porre quesiti sull’organizzazione generale del sistema di istruzione italiano e sulle norme legate all’inclusione degli alunni in situazioni di svantaggio. Ne è emerso un vivace scambio di informazioni e vedute dei due ordinamenti scolastici.
Lo scambio è stato particolarmente proficuo e ne è scaturito un vivace e produttivo dibattito sui presupposti pedagogici e normativi alla base dei due sistemi e sulle diverse ricadute nella vita degli alunni ospedalizzati.

Logo Miur

INFORMAZIONI UTILI

Faq

SEGUICI SU