Ministero dell'Istruzione Accedi
Senza titolo-10
09 marzo 2020 Piemonte Progetti

Hikikomori, una ricerca-azione torinese promossa da Stefano Suraniti, dirigente dell'Ambito di Torino

Il progetto si chiama "Oltre la soglia - Ritiro sociale e rifiuto scolastico in adolescenza: affinare sensibilita , condividere sinergie di prevenzione e intervento" e l'obiettivo principale dell’iniziativa sperimentale è affinare la sensibilità di docenti e genitori per attuare sinergie utili a progettare interventi per la prevenzione nell’ambito della salute mentale degli adolescenti, per intercettare in modo precoce casi a rischio di ritiro sociale e per intervenire nelle situazioni di disagio. Si tratta quindi della costruzione di un sistema di protezione intorno agli studenti e della sperimentazione di prassi di collaborazione tra scuola, famiglia e servizi. Obiettivi: fare un’analisi iniziale dei bisogni formativi degli insegnanti; stimolare gli insegnanti nell’acquisire strumenti nell’ottica di migliorare il benessere inclasse e in altri contesti gruppali; creare una rete di insegnanti e genitori allertati all’individuazione precoce dei sintomi di isolamento relazionale e competenti nell’attivazione di interventi adeguati;favorire negli adolescenti lo sviluppo di competenze relazionali e di senso critico (life skills education) rispetto all’utilizzo del web 2.0 e ai rapporti fra coetanei (in rete e fuori rete); promuovere l’attivazione personale degli studenti del triennio della scuola secondari di 2° grado nello svolgimento della funzione di peer educator; rafforzare il ruolo e le funzioni genitoriali, anche rispetto all’utilizzo dei nuovi strumenti e linguaggi multimediali; sensibilizzare la cittadinanza al riconoscimento della situazione di “ritiro sociale”, che oggi avviene tardivamente solo dopo molti mesi di reclusione al domicilio quando viene percepito il rischio di perdita dell’anno scolastico.
La rete del progetto coinvolge un ampio gruppo di stakeholder dell’area sociosanitaria, dell’istruzione e del privato con capofila: l’Ambito territoriale di Torino (UST) che coordina il progetto, promuove le attività formative, facilita il coinvolgimento delle scuole secondarie di secondo grado torinesi e seguirà la rendicontazione.
Il partenariato è costituito dalla neuropsichiatria dell'ospedale "Regina Margherita" di Torino, e le neuropsichiatrie Sud e Nord dell'Asl Città di Torino; l’Istituto Comprensivo "Amedeo Peyron", Scuola polo regionale per la scuola in ospedale e l'istruzione domiciliare; la Città Metropolitana di Torino. La rete di partner si avvale di una consulenza importante, l’istituto di Ricerca e Formazione Eclectica, con esperienza autorevole nell’ambito dei processi partecipati nella promozione della salute e nella ricerca sugli stili di vita e sulla promozione della salute.

Una bella sfida, di cui potremo seguirne gli sviluppi sulle pagine di questo portale!
per info, claudia.valli1@istruzione.it, beccaria@eclectica.it, tiziana.catenazzo@gmail.com

Logo Miur

INFORMAZIONI UTILI

Faq

SEGUICI SU