Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca Accedi

Scuola in Ospedale
Istruzione Domiciliare

Qui potete trovare tutte le informazioni e i contenuti
più aggiornati sul servizio che garantisce istruzione e formazione,
relazione e continuità educativa agli studenti
ricoverati in ospedale o degenti a casa.

Senza titolo-10

Rete delle Scuole Polo 

La Rete di scopo unisce le 18 scuole polo regionali e opera per la condivisione delle buone pratiche, lo sviluppo di iniziative territoriali di formazione, la capitalizzazione dei modelli di intervento.

La Rete costituisce un fondamentale punto di raccordo e confronto tra le diverse realtà regionali e garantisce una costante interlocuzione con il MIUR e contribuisce al miglioramento generale del servizio.

La Rete si prefigge, quali obiettivi:

1) la valorizzazione delle risorse professionali impegnate nella SIO, in primis i docenti, attraverso il sostegno alla realizzazione di progetti e di iniziative didattiche, educative, culturali innovative e di interesse territoriale in ambito nazionale;

2) la promozione sui territori della migliore conoscenza della SIO e dell’istruzione domiciliare (ID); in particolare, la conoscenza della normativa e dell’organizzazione del Servizio, con le specificità che lo distinguono da altri interventi, ad esempio, da quelli richiesti per la disabilità (L.104/92);

3) la condivisione delle migliori iniziative di formazione dei docenti. Le esperienze individuali degli insegnanti ospedalieri e domiciliari, scaturite da esigenze didattiche a volte "estreme" (es. studenti che non possono frequentare la scuola per gravi problemi psicofisici che ne impediscono il movimento e/o di salute in generale) continuano a fornire un contesto unico per una profonda riflessione su nuove forme di scolarizzazione e di insegnamento, un insegnamento di tipo "aperto" che, con il supporto delle nuove tecnologie, travalica la consueta dimensione spazio-temporale della classe, pur garantendo la dimensione sociale e comunicativa necessaria al pieno sviluppo del processo di insegnamento-apprendimento;

4) la promozione di un continuo confronto sulla normativa, a partire dalla fattiva collaborazione con la Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione del MIUR;

5) la promozione di continui adeguamenti degli spazi fisici delle sezioni ospedaliere in funzione della presenza della SIO: l'ospedale è luogo di continue e profonde trasformazioni, con modalità di degenza e tempi di relazione continuamente aggiornate (poiché i trattamenti sono sempre meno indirizzati a singole patologie). Le sezioni di scuola ospedaliera, in particolare, debbono sempre più assumere le caratteristiche di spazio di accoglienza del cittadino, con i suoi bisogni relazionali, educativi, abitativi;

6) il sostegno reciproco, nelle attività di gestione e amministrazione delle quali le Scuole Polo regionali si fanno regolarmente carico;

7) la diffusione dell’utilizzo consapevole e competente di metodologie didattiche attive e delle nuove tecnologie che, benché non possano mai essere sostitutive della funzione docente, consentono, comunque, di creare migliori opportunità di relazione educativa e inclusiva con la classe di appartenenza, garantendo spesso il coinvolgimento e l’acquisizione trasversale di competenze.

Questa è una sezione di lavoro e di ricerca sul campo: un forum aperto, sostenuto dalle scuole polo regionali, per ragionare sulla scuola ospedaliera e domiciliare con tutti i dirigenti e i docenti delle sezioni ospedaliere, i referenti degli Uffici scolastici regionali, gli studenti e le loro famiglie. Qui si condividono riflessioni, idee, problematiche quotidiane, richieste di riflessione e di ricerca didattica. L’obiettivo è sostenere la nascita di un dibattito continuo che aiuti a migliorare la qualità e l’efficacia inclusiva della scuola in ospedale e dell’istruzione domiciliare in Italia. Quest’area, sostenuta dalla Rete delle scuole polo contribuirà al coordinamento tra i diversi attori e permetterà di fare sistema, con il MIUR, gli Uffici scolastici regionali, i docenti e i dirigenti delle scuole di appartenenza, gli studenti e le studentesse, le loro famiglie, per una rendicontazione sociale costante.

Logo Miur

INFORMAZIONI UTILI

Faq

SEGUICI SU