Ministero dell'Istruzione Accedi
Senza titolo-10
17 febbraio 2021 Friuli Venezia Giulia Storie in Corsia

RICETTA DEL GIRO MUSICALE DI CARNEVALE

RICETTA DEL GIRO MUSICALE DI CARNEVALE

Prendete qualche insegnante della Scuola in Ospedale, vanno bene sia le maestre della scuola Primaria che i professori della scuola Secondaria. L’importante è che uno dei docenti sia un professore di musica con tastiera al seguito e tanta voglia di suonare. Imprescindibile la presenza delle “maestre-clown”. Aggiungete un volontario dell’Associazione Astro, meglio ancora se è proprio il generoso Presidente Dottor Biscotto travestito da Batman. Condite tutto distribuendo ai bambini e alle bambine ricoverate dei meravigliosi Kit creativi realizzati e donati dall’Associazione #IoTifoSveva, con i quali costruire delle coloratissime mascherine di animaletti.
E non dimenticatevi di cantare e ballare, ma soprattutto donare tanti sorrisi e un po’ di spensieratezza.

Ecco la ricetta per un giro musicale di sicuro effetto fra le corsie e le stanze dei reparti di Chirurgia e Clinica Pediatrica, dove un gruppo davvero bizzarro come quello descritto ha potuto suonare, cantare e persino ballare, portando la musica e un pizzico di Carnevale ai bambini e alle bambine ricoverate, ma anche a tutto il personale del Burlo, che ha accolto con entusiasmo questa ventata di allegria coinvolgendosi tanto da diventare parte integrante della festa.

Speciale anche l’accoglienza in Odontoiatria, dove i bimbi - già seduti sulla poltrona dei dentisti - si sono trovati inaspettatamente avvolti in un clima carnevalesco. Qualcuno ha persino smesso di avere timore del trapano incombente! E pensate, il gruppetto musicale si è pure portato a casa in regalo spazzolino e dentifricio. Che sorpresa inaspettata!

E come dimenticare il passaggio all’’Ufficio Relazioni con il Pubblico con tanto di reportage fotografico? Come descrivere l’incontro con i bambini/e e i ragazzi/e dei diversi reparti? Come trovare le parole giuste per raccontare la gioiosa intensità del giro musicale di Carnevale?

Meglio lasciare alle foto il compito di illustrare ancor più chiaramente questa indimenticabile esperienza, che dimostra una volta di più come l’unione fa la forza e il gioco di squadra vince sempre. La collaborazione è possibile se si ha chiaro il fine che ci unisce nel nostro fare quotidiano: il bene dei bambini e delle bambine, delle ragazze e dei ragazzi che si trovano a vivere l’intensa e faticosa esperienza dell’ospedale.

Ins. Roberta Gasperini

 

foto1 foto2
foto4 foto5 

foto6 foto7

foto3

Logo Miur

INFORMAZIONI UTILI

Faq

SEGUICI SU